>News>

News

Scadenza aggiornamento formazione attrezzature di lavoro

Nei prossimi mesi ogni azienda dovrà domandarsi se i propri addetti che utilizzano attrezzature di lavoro (carrelli elevatori, PLE, gru, etc.) dovranno effettuare l’aggiornamento della formazione. Sono infatti già trascorsi 5 anni dalla scadenza ultima definita dall'Accordo Stato Regioni per ritenere valida la formazione pregressa (12/03/2015). Si ricorda che il mancato aggiornamento (entro i 5 anni dall'ultimo aggiornamento e/o dalla formazione iniziale) fa decadere l’abilitazione all'utilizzo dell’attrezzatura stessa, finché non si provvede all'aggiornamento stesso. Il nostro Studio è a disposizione per la pianificazione e l’erogazione dei corsi di aggiornamento attrezzature di lavoro.     RIFERIMENTI NORMATIVI: D.Lgs. 81/08 -art. [continua a leggere]

30/08/2019|

OT23: Riduzione tasso medio INAIL 2020 per gli interventi effettuati nel 2019 (ex OT24)

L’INAIL ha pubblicato il nuovo modello (ex OT24) per la richiesta di riduzione del tasso medio per prevenzione – anno 2020. Il nuovo modello OT23 deriva dall’articolo 23 del D.M. del 27 febbraio 2019 (Nuovo tariffario INAIL) e sostituisce il comunemente conosciuto Modello OT24, che aveva la sua fonte normativa nell’art.24 del decreto ministeriale 12 dicembre 2000. A seguito delle novità sulle tariffe INAIL introdotte dal D.M. del 27 febbraio 2019 viene mantenuta la possibilità di ricevere uno sconto sul tasso medio annuale per le aziende che abbiano effettuato, entro il 31 dicembre 2019, interventi per il miglioramento delle [continua a leggere]

30/08/2019|

D.P.R. n. 146/2018: comunicazioni dati vendite F-Gas

Il D.P.R. n. 146/2018 ha istituito il nuovo Registro telematico nazionale e la nuova Banca dati F-Gas. Le imprese che forniscono gas fluorurati o apparecchiature non ermeticamente sigillate che li contengono, devono iscriversi al Registro telematico nazionale prima di comunicare i dati di vendita. I gas fluorurati o le apparecchiature non ermeticamente sigillate possono essere esclusivamente venduti a o acquistati da imprese in possesso di certificati/attestati pertinenti. A partire dal 25 luglio 2019 le imprese che forniscono gas fluorurati ad effetto serra oppure apparecchiature non ermeticamente sigillate a utilizzatori finali o installatori (che indicano l’utilizzatore finale) devono comunicare alla [continua a leggere]

31/07/2019|

IncontrInStudio: un mondo di interfenze

Che cosa succede quando una ditta esterna viene a lavorare da noi? DUVRI? PSC? Verifica dell'idoneità tecnico-professionale? Cosa sono e quando servono? Come possiamo sopravvivere a tutti questi adempimenti in materia di appalti e cantieri?   A queste e a molte altre domande risponderemo nel primo seminario gratuito di IncontrInStudio, che si terrà venerdì 12 luglio 2019 alle ore 15.45  presso la Sala Corsi del nostro Studio, in Via De Gasperi, 26 - Brendola (VI).   Note organizzative Il seminario è valido come 2 ore di aggiornamento lavoratori/preposti ai sensi dell'accordo SR 21/12/2011. Al termine dell'incontro sarà rilasciato specifico attestato ai [continua a leggere]

18/06/2019|

NUOVE MODALITÀ PER LA DENUNCIA, LA MESSA IN SERVIZIO E LE PRIME VERIFICHE PERIODICHE DELLE ATTREZZATURE

A partire dal 27 maggio 2019 è necessario utilizzare esclusivamente l’applicativo online CIVA per i seguenti servizi di certificazione e verifica di impianti e apparecchi: - la denuncia di impianti di messa a terra; - la denuncia di impianti di protezione da scariche atmosferiche; - la messa in servizio e l'immatricolazione delle attrezzature di sollevamento; - il riconoscimento di idoneità dei ponti sollevatori per autoveicoli; - le prestazioni su attrezzature di sollevamento non marcate CE; - la messa in servizio e l'immatricolazione degli ascensori e dei montacarichi da cantiere; - la messa in servizio e l'immatricolazione di apparecchi a [continua a leggere]

31/05/2019|

Pubblicazione del Decreto 12/04/2019 recante “Modifiche al decreto 3 agosto 2015”

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale (Serie Generale n. 95 del 23/04/2019) il Decreto di modifica al “Codice di Prevenzione Incendi" (D.M. 03/08/2015), che prevede l’obbligo, a partire dal 180° giorno successivo alla data di pubblicazione (21 ottobre 2019), di progettazione, realizzazione ed esercizio in conformità a quanto previsto dal D.M. 03/08/2015 per tutte le attività soggette ai controlli di prevenzione incendi, di nuova realizzazione o oggetto di modifica sostanziale. Sono escluse dal campo di applicazione le attività 1-8; 15-18; 41; 48-49; 55; 58-62; 65; 66 (solo strutture turistico-ricettive all'aria aperta e rifugi alpini); 67 (solo asili nido); 68; 72; 74; [continua a leggere]

30/04/2019|

Nuovo Regolamento UE sui DPI

Dal 12 marzo 2019 è entrato in vigore il D.Lgs. n. 17 del 19 febbraio 2019 che adegua il D.Lgs. n. 475/1992) alle disposizioni del Regolamento Europeo 2016/425 riguardante i dispositivi di protezione individuale (DPI). Vengono così uniformati i requisiti per la progettazione e la fabbricazione dei DPI, le norme sulla libera circolazione all’interno dell’Unione Europea, gli obblighi di fabbricanti, importatori e distributori. I DPI immessi sul mercato devono essere conformi ai requisiti del Regolamento UE, marcati CE e aver superato determinate procedure di validazione della conformità e dei livelli di protezione. Per scoprire cosa sono i DPI e [continua a leggere]

30/04/2019|

Aggiornamento TU Sicurezza D. Lgs 81/08

È disponibile e scaricabile al link https://www.studiovicentin.it/wp-content/uploads/2019/04/Testo-Unico-Dlgs-81-08-edizione-di-gennaio-2019.pdf  la versione aggiornata del Testo Unico sulla Sicurezza, con le ultime novità normative introdotte a gennaio.

02/04/2019|

MUD 2019 – Termine prorogato al 22 giugno 2019!

Il 22 febbraio 2019 è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il nuovo Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri che approva il Modello Unico di Dichiarazione Ambientale (MUD) per l’anno 2019 e sostituisce integralmente il precedente allegato al D.P.C.M. del 28 dicembre 2017. Vengono introdotte alcune limitate modifiche alle informazioni da trasmettere per le dichiarazioni riguardanti i soggetti che svolgono attività di recupero e trattamento dei rifiuti e i Comuni. Non vi sono modifiche per quanto riguarda i produttori di rifiuti, se non che i produttori che conferiscono rifiuti a destinatari fuori dal territorio nazionale non possono presentare la [continua a leggere]

28/02/2019|

SISTRI definitivamente abolito, istituito il nuovo “Registro elettronico nazionale per la tracciabilità dei rifiuti”

Il 13 febbraio 2019 è entrata in vigore la nuova Legge 11 febbraio 2019, n. 12 che ha convertito con modificazioni il decreto-legge 14 dicembre 2018, n. 135. A partire da tale date viene definitivamente abolito il sistema di tracciabilità dei rifiuti SISTRI e contestualmente viene istituito il “Registro elettronico nazionale per la tracciabilità dei rifiuti”, gestito direttamente dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare. A tale registro sono tenuti ad iscriversi “gli enti e le imprese che effettuano il trattamento dei rifiuti, i produttori di rifiuti pericolosi e gli enti e le imprese che [continua a leggere]

28/02/2019|