NOVITÀ REGOLAMENTO CLP

Sono entrate in vigore le modifiche al regolamento (CE) n. 1272/2008, conseguenti all’adozione del Regolamento delegato (UE) 2023/707 del 19 dicembre 2022, che istituiscono nuove classi di pericolo e nuovi criteri per la classificazione, l’etichettatura e l’imballaggio delle sostanze e delle miscele.
Le nuove classi di pericolo riguardano le sostanze di seguito elencate:
• Interferenti con il sistema endocrino
• PBT (persistente, bioaccumulabile e tossico) e vPvB (molto persistente e molto bioaccumulabile)
• PMT (persistente, mobile e tossico) e vPvM (molto persistente e molto mobile)
Nel promuovendo il regolamento delegato (UE) 2023/707, la Commissione Europea ha voluto assicurare che i criteri in base ai quali valutare le evidenze disponibili per la classificazione in tali classi di pericolo riflettano lo stato attuale delle conoscenze scientifiche e, dunque, considerino il progredire della conoscenza e dell’esperienza scientifiche.
Il Regolamento 2023/707 è entrato in vigore il ventesimo giorno successivo alla pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea, pertanto il 20 aprile 2023. Sono previsti periodi di transizione durante i quali fabbricanti, importatori, utilizzatori a valle e distributori non sono ancora tenuti a classificazione le loro sostanze o miscele in base alle nuove classi di pericolo. In linea con le disposizioni transitorie del regolamento (CE) n. 1272/2008, che consentono di applicare anticipatamente le nuove disposizioni su base volontaria, i fornitori hanno comunque facoltà di applicare le nuove disposizione in materia di classificazione ed etichettatura prima della data di applicazione degli obblighi ai sensi del presente regolamento. Per maggiori dettagli sulle prossime scadenze e la durata del periodo transitorio si rimanda allo schema esplicativo, tratto dal sito del ECHA, sotto riportato: